Cambiamenti alla Salernitana: Mazzocchi va via, addio a Sabatini

Cambiamenti alla Salernitana: Mazzocchi va via, addio a Sabatini

Il difensore e il centrocampista della Salernitana, Pasquale Mazzocchi, grazie alla sua velocità può giocare in una delle posizioni più avanzate. Ha cominciato a giocare come ala offensiva. A settembre 2020 è stato acquistato dal Venezia, con il quale ha collezionato sessanta presenze. A gennaio 2022 è definitivamente passato alla Salernitana per circa un milione di euro.

Nato nel 1995 Mazzocchi, da quando è nel nuovo club, ha avuto 15 presenze da gennaio, avendo saltato soltanto due incontri. Le sue caratteristiche tecniche e l’affidabilità fanno sì che piace a diversi club, tra cui Bologna, Sassuolo, Fiorentina, Fulham e Sampdoria.Questi club hanno già effettuato un sondaggio con la Salernitana per verificare se c’è spazio per qualsiasi tratttiva. Mazzocchi si sente preparato per andare via dalla Salernitana e ad alzarsi l’asticella dopo la sicurezza acquisita sotto le ali dell’allenatore Davide Nicola. Vale la pena sottolineare che Pasquale Mazzocchi non piace solo agli italiani, ma attira anche l’attenzione della Premier League.

Salernitana perde anche Sabatini

In questo periodo, anche il Direttore Sportivo Walter Sabatini lascia il club per diversi problemi interni, interrompendo il rapporto di lavoro in corso per la stagione 2022/2023. Ritiene che tutto l’addio sia figlio di un equivoco in cui centra anche Ousmane Coulibaly che voleva difendere. Il motivo ufficiale? Disaccordi sui costi per alcuni agenti per l’intermediazione nella compravendita di certi giocatori, tra cui Coulibaly.

Sabatini purtroppo non è del tutto contento e non nasconde melancholia che finisce la sua esperienza alla Salernitana. Guarda però con certa speranza nel futuro, vuole pescare talenti e far vedere ai bambini quanta gioia può portargli il calcio.

Sabatini, come lo descrive Nicola, è un uomo molto autentico e di grande affidabilità. I tifosi lo adorano. Ha avuto questa capacità di portare sempre i giocatori funzionali e fortissimi. Non si sa quale sarebbe il destino della Salernitana senza di lui, se non avesse incoraggiato i ragazzi a venire a Salerno. Voleva costruire qualcosa di diverso, autentico e pieno di emozioni positive. 

La caccia al sostituto di Sabatini è già in corso. Entrano in questioni diversi nominativi , tra cui in pole quello di Petrarchi e anche Davide Nicola. Vediamo cosa porterà il futuro alla Salernitana e vedremo ora quali saranno le quote delle scommesse sportive in questi tempi difficili per il club